NEWS

L'Archivio storico della Comunità ebraica. Dieci anni dopo

L'Archivio storico della Comunità Ebraica è stato riordinato da noi tra il 2010 e 2011. Sono già passati 10 anni. Siamo orgogliosi di questo incarico perché ci ha permesso idealmente di continuare il lavoro di due secoli fa del rabbino Bonaiuto Isaac Levi.


La Comunità Ebraica di Mantova conserva un pregevole e consistente archivio storico, con documenti in italiano e in ebraico, dall’anno 1522 all’anno 1853, collocati in 285 filze, ognuna delle quali contiene "cartelle" numerate progressivamente e ordine cronologico.

Tra il 1778 e il 1807 venne riordinato dal rabbino Bonaiuto Isaac Levi, comprende fin da subito che vi era “assolutamente necessità di leggere tutte le carte di qualunque sorta” per poter “fare un'opera tanto gloriosa utile al pubblico tutto”.

Tra il 2010 e il 2011 le archiviste di Charta, su incarico della Soprintendenza Archivistica per la Lombardia, ripercorrono i suoi passi creando un inventario di 11.970 schede descrittive.

Nel 2003 aveva inventariato la Parte Amministrativa dalla seconda metà dell’Ottocento alla prima metà del Novecento.
Lettere, ricevute di pagamenti o di prestiti, atti notarili, contratti di varia natura, resoconti processuali, registrazioni contabili, bandi, editti, proclami, avvisi, scritture private, suppliche, inventari di beni, concessioni ducali, dalle prammatiche alle “ricette” (carta e pergamena; stampa; latino, ebraico, volgare,italiano). 

Partendo dalla banca dati prodotta da Charta, è stato creato l’Archivio Digitale Ebraico, che rende fruibile oltre 100.000 immagini digitalizzate dei documenti. 
Qui il link http://digiebraico.bibliotecateresiana.it/